Free ShipmentWarranty 24 monthsMade in Italy

Tag Archives: eventi del weekend

Il fine settimana di Ocarina #65 Capodanno 2018: La Rassegna dei migliori eventi

Arriva CapodannoIn barba al freddo, anche quest’anno molte città italiane festeggeranno la notte di San Silvestro con grandi eventi nelle principali piazze. Ce ne è per tutti i gusti, per gli amanti della musica pop, per i più rockettari, per chi preferisce la musica dance, chi quella vintage, ma anche per chi desidera assistere ad uno spettacolo teatrale. 

Se ancora non avete le idee chiare su come salutare l’arrivo del nuovo anno vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra selezione degli appuntamenti più interessanti, adatti agli adulti ma anche ai bambini.

Partiamo da Mantova dove Max Gazzè farà ballare tutta Piazza Sordello.

Rimini si prepara ad un concerto di fine anno a base di sonorità anni ’60. Un’inedita coppia formata da Nina Zilli e Daniele Silvestri accompagnerà gli ospiti in Piazzale Fellini fino alla mezzanotte.

Bellaria Igea Marina è in programma un appuntamento dedicato a tutti gli amanti delle sigle dei cartoni animati.  Salirà sul palco Cristina D’Avena reduce dal suo tour per promuovere il nuovo album,  Duets – Tutti cantano Cristina, la raccolta di duetti in 16 sigle dei cartoni animati.

La Spezia grande festa con i veterani Planet Funk, band elettro-dance fra le più importanti ed influenti degli ultimi tempi.  Dopo un periodo di pausa, i Planet Funk sono tornati sulle scene musicali a fine 2017 con il loro nuovo tour italiano “Recall Tour”.

Siena In Piazza del Campo, sotto la Torre del Mangia, si esibirà quella che è stata definita la più scatenata e colorata folk band italiana: la Bandabardò.

Lo storico gruppo fiorentino avrà il compito di far cantare e ballare una delle piazze più belle d’Italia. Dopo la Bandabardò non perdetevi il dj set di “Ghiaccioli e Branzini”, una delle collaborazioni più amate di Ocarina, che questa volta traghetterà Piazza del Campo nel nuovo anno con il suo sound dallo stile inconfondibile.

Pescara, in Piazza della Rinascita, vi segnaliamo il concerto di Vinicio Capossela, grande cantautore e poli-strumentista, capace di piacere contemporaneamente alla redazione di The Pond, a tanti bambini e alla critica musicale più importante – vincitore del premio Tenco 2017 !

Invece se soffrite il freddo e preferite passare la serata del 31 dicembre al calduccio vi segnaliamo Circumnavigando Festival, la 17° edizione della rassegna internazionale di Teatro e Circo Contemporaneo che si tiene a Genova dal 26 dicembre al 7 gennaio 2018. Per Capodanno è in programma una grande festa sotto il tendone da circo allestito al Porto Antico. Un evento speciale, capace di incantare le famiglie con numeri di circo, giocoleria, acrobatica e tanto altro ancora.

Con questa ultima selezione di eventi vi diamo appuntamento al 2018 con tanti nuovi consigli per voi e per i vostri bambini.

Non resta che salutarvi con i migliori auguri per un Felice Anno Nuovo!!

Il fine settimana di Ocarina #64 Rassegna dei Concerti di Natale – by Ocarina

Da oggi fino a Santo Stefano in tante città d’Italia si festeggia con la musica: dai tradizionali concerti di musica classica ai cori gospel, ricchi di spiritualità e energia, ai live di importanti cantautori italiani. Per l’occasione abbiamo fatto una rassegna degli appuntamenti più interessanti e anche più adatti alle famiglie.

Partiamo da Milano dove il 21 e il 23 dicembre, alle ore 20, al Teatro alla Scala si tiene il tradizionale Concerto di Natale, con Coro e Orchestra del Teatro alla Scala diretti da Giovanni Antonini e Bruno Casoni e con i solisti Brenda Rae (soprano I), Roberta Invernizzi (soprano II), Francesco Demuro (tenore) e Michele Pertusi (basso).

Il Concerto di Natale, introdotto nel cartellone scaligero da Riccardo Muti nel 1996 e da allora affidato alle bacchette più prestigiose tra le quali il Direttore Musicale Riccardo Chailly, sarà anche quest’anno trasmesso in differita su Rai1 domenica 24 dicembre alle ore 9.05.

Sempre a Milano e sempre gli stessi giorni il 21 e 23 dicembre torna al Teatro Dal Verme il tradizionale Concerto di Natale dell’Orchestra “I Pomeriggi Musicali”.   A dirigere l’ensemble, che eseguirà brani di Strauss e di altri compositori viennesi, il maestro Giancarlo Rizzi.

Grande attesa  Carignano, in provincia di Torino,  per il concerto di Natale, organizzato da AltroDomani Onlus in cui si esibiranno i Free Voices Gospel Choir, una delle maggiori formazioni di musica Gospel in Italia: più di 80 coristi e 5 musicisti. L’appuntamento è in programma per il 22 dicembre al Teatro Cantoregi di Carignano.

A Trieste, Al Teatro Lirico Giuseppe Verdi, sabato 23 dicembre, alle 20.30, si svolge il Concerto di Natale con il Maestro Ezio Bosso. Un avvincente ed emozionante viaggio musicale alla scoperta della magia della Natività, tra grandi classici e proposte meno frequentate, con la partecipazione dell’Orchestra e del Coro della Fondazione.

A Reggio Emilia, il 25 dicembre, Vinicio Capossela sarà il protagonista del 17esimo “Concerto di Natale”, che torna al “Fuori Orario” di Taneto di Gattatico.

Firenze giovedì 21 dicembre alle ore 20.00 al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino vi consigliamo caldamente il concerto del Coro delle voci bianche del Maggio, diretto da Lorenzo Fratini con l’accompagnamento del Gruppo Musica d’Insieme Astrolabio. Formato da ragazzi dai 14 ai 25 anni, il Coro offre un percorso di espressione artistico/musicale con una prospettiva didattica, formativa e culturale a sostegno di bambini affetti da disturbi generalizzati dello sviluppo e da altre tipologie di handicap.

Se siete a Roma e desiderate godere dal vivo la magia di un affiatato coro gospel vi segnaliamo  dal 21 al 23 dicembre, all’ Auditorium Parco della Musica, il concerto di Emmanuel Djob by The Gospel River. Di origine camerunense, naturalizzato francese, Emmanuel Djob è considerato una tra e migliori voci soul/gospel europee. La sua musica è un efficace mix di soul, gospel e ritmiche africane, impreziosita dall’arrangiamento delle voci maschili e femminili che ruotano attorno al band leader, sprigionando una carica contagiosa.

Sempre all’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 26 al 30 dicembre è in programma il progetto inedito ‘Collisioni a Roma’ che prevede l’esibizione di tre grandi artisti italiani, Daniele Silvestri, Carmen Consoli e Max Gazzè.

Scendiamo ancora più a sud e andiamo a Napoli, che come ogni anno il  fine settimana di Natale ospita tanti  ottimi concerti di musica classica, alcuni anche gratuiti.
In particolare vi segnaliamo il 21 dicembre alle ore 17.30 (sala della Culla a Napoli) il concerto di Natale “In Nativitate Domino” dell’Ensemble vocale e strumentale Giovanni Paisiello in collaborazione con il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli. Il concerto rientra nella rassegna “Capodimonte dopo Vermeer”.
Il 21 e il 22 dicembre la Galleria Borbonica presenta un evento straordinario: aperitivo, visita guidata notturna e concerto gospel del Gruppo Gospel Voices che si esibirà nella Cava Tufacea sottostante Palazzo Serra di Cassano.
Infine il 22 alle ore 20.30 presso la Chiesa di San Potito si tiene That’s Napoli! Live Show. In scena un coro di 23 giovani talenti supportati da una band live che si esibiranno in un mix armonioso di musica classica napoletana e contaminazioni pop. 

A Cosenza fino al 23 dicembre si tiene il festival culturale Radicamenti, con canti e balli natalizi tipici della tradizione calabrese.

A Palermo dal 26 dicembre al 6 gennaio torna la IX edizione del ciclo di concerti di “Natale a Palermo”, un itinerario culturale tra arte architettura e musica, ospitati in chiese, oratori e luoghi storici della città, a volte anche poco conosciuti o magari aperti per l’occasione.
La rassegna prenderà il via il giorno di Santo Stefano alle 19,30, nella chiesa di San Francesco di Paola, con un concerto del Sicily Ensemble che si perderà tra i tanghi e i pezzi più noti di Astor Piazzolla. Qui è possibile consultare il programma completo della manifestazione. 

Infine andiamo in Sardegna, dove a Stintino (Sassari) il 22 dicembre alle ore 19,00 si tiene il concerto di Natale con la corale Vivaldi di Sassari e i Joyful Soul. Una ensemble frizzante con un repertorio che spazierà tra il pop, il gospel e la World music.
Dal 25 al 29 dicembre,  direttamente dagli Stati Uniti arriva sull’Isola uno dei talenti più interessanti del “nuovo gospel”, Cedric Shannon Rives con i Brothers in Gospel.
La Formazione farà tappa in cinque città sarde: Alghero, Carbonia, Cuglieri, Sassari e Serramanna. La prima data è prevista il giorno di Natale, alle 19,00 al Teatro centrale di Carbonia.  Il repertorio spazierà tra modernità e tradizione con le immancabili pietre miliari del genere e brani originali dello stesso Cedric Shannon Rives fondatore e direttore musicale dell’ensemble.

Tanti auguri da The Pond!

Il fine settimana di Ocarina #63 Concerto di Natale

Questa domenica torna a Roma, in Vaticano, il grande Concerto di Natale, che quest’anno compie 25 anni. Un appuntamento ormai diventato immancabile per chi ama ascoltare la musica tradizionale natalizia di ogni parte del mondo insieme agli evergreen del repertorio internazionale. 

Tanti i nomi stranieri attesi:  dalla “sacerdotessa del rock” Patti Smith,  alla cantautrice ex voce degli Eurythmics, Annie Lennox, dalla cantante israeliana Noa alla  cantante e modella francese Imanydiventata famosa tra i più giovani di tutto il mondo grazie al brano You will never Know.

Tra gli artisti italiani si esibiranno Al Bano, Alex Britti, Andrea Griminelli e molti altri ancora.

Per la prima volta della storia del concerto di Natale saliranno sul palco anche i bambini, quelli del  Coro di Piazza Vittorio. Nato nel 2012 il Coro ha l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale e scolastica e l’accoglienza delle famiglie migranti e italiane più disagiate.  

Quest’anno il concerto darà spazio anche alla danza con la performance del ballerino di flamenco Joaquín Cortés. 

Qui è possibile trovare il programma completo dell’evento.

Il concerto si terrà domenica 16 dicembre alle 18,30 presso l’aula Paolo VI in Vaticano.

I biglietti sono acquistabili on line o presso l’Ufficio delle Poste Vaticane in Piazza San Pietro.

La messa in onda sarà la vigilia di Natale in prima serata su Canale 5.

Il fine settimana di Ocarina #62 Firenze Light Festival

L’8 dicembre Firenze torna ad accendersi con il “F-Light”, il  Firenze Light Festival che per un mese rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento, dislocato in oltre 15 luoghi, propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri.

Quest’anno il fil-rouge della manifestazione sarà la parola frontiere, intese come orizzonti e limiti, sia in senso fisico che metafisico. Ma anche in senso di sfide, come quella di connettere presente e passato, città e popoli lontani tra loro. 

La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e facendoci scoprire e valorizzare il passato.

Il Festival come di consueto prenderà il via con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, prenderanno vita i principali eventi di F-Light. 

Tra i video -mapping più ad effetto che sicuramente affascineranno anche i più piccoli, quello su Ponte Vecchio, realizzato da IED, Istituto Europeo di Design che nelle edizioni 2015 e 2016 è stato fotografato da decine di migliaia di persone. Icona di Firenze e del Rinascimento, il Ponte vecchio diventerà la tela su cui – con il patrocinio di UNHCR – la città di Firenze intende generare una riflessione sul tema delle migrazioni, ponendo l’attenzione sulla crisi globale dei rifugiati. 

Sempre a cura di IED torna  “Dimora Luminosa”, che illuminerà la facciata della Basilica di Santo Spirito, in Oltrarno, con le opere dei partecipanti alla open call lanciata dall’Istituto fiorentino. Oltre 200 gli elaborati raccolti, una quindicina le realtà cittadine coinvolte, dagli asili nido ai centri anziani: il più giovane autore ha 8 mesi, il più anziano 100 anni*. In programma anche un evento speciale, il prossimo 13 dicembre, con la live performance del visual designer fiorentino Simone Massoni, illustratore del New Yorker, che per l’occasione “disegnerà” sulla Basilica. Musica a cura di Associazione Culturale Lungarno con Dj Tomo.

Per i più piccoli consigliamo di fare un passaggio presso la Basilica di San Lorenzo sulla cui facciata sarà proiettato un racconto fantastico: una fiaba silenziosa, dove passato e presente convivono. Protagonisti giganteschi balene e dirigibili, in un Nord idealizzato e lontano. E poi uccelli, animali, insetti, edifici, paesaggi, tracce, un flusso metafisico di giganti sospesi nei mari e nei cieli. A cura di MBVision con Animation Lights Project e ISIA.

La manifestazione prevede anche tanti appuntamenti speciali, incontri e attività. Per i bambini sono in programma i “laboratori allo specchio”, un viaggio in sei tappe tra esperimenti e sorprese legati alla luce, scienza e tecnologia, a cura di LENS – Laboratorio Europeo per la Spettroscopia Non-Lineare.

Qui è possibile trovare il programma completo degli eventi.

Il fine settimana di Ocarina #61 Aspettando Natale con le fiabe di Ocarina

Anche questo fine settimana non perdetevi l’evento di Ocarina alla Triennale di Milano! Domenica 3 dicembre dalle 11,00 alle 12,30 vi aspettiamo per le nostre letture Aspettando Natale con le fiabe di Ocarina,  un’iniziativa pensata per i bambini più piccoli dai 2 ai 6 anni ma che piacerà sicuramente a tutti gli amanti delle fiabe, grandi e piccini. Le letture si terranno presso la sezione didattica del Triennale Design Museum, nell’ambito della mostra Giro Giro Tondo. Design for Children, aperta fino al 18 febbraio.

Per l’occasione l’attrice Anna Serena leggerà 5 fiabe:

I tre porcellini, I musicanti di Brema, il lupo e i sette capretti,  e il racconto campano Smalto dipinto.

In anteprima anche Mastro gelo, la nuova favola natalizia scritta e prodotta da OcarinaSound. Una grande avventura che parla dell’arrivo dell’inverno e dei preparativi per il Natale, affrontando temi ecologisti: i cambiamenti climatici, l’importanza del freddo, la bellezza dell’inverno…e molto altro ancora.

Mastro gelo, insieme ad altri brani natalizi si trovano all’interno della nuova Ocarina Xmas Edition  recentemente presentata. Dedicata al Natale, la nuova Ocarina Xmas contiene due canzoni originali e quattro fiabe in quattro lingue diverse per rilassarsi ed entrare nel clima di festa.

Il fine settimana di Ocarina #60 Presentazione live de La Valigia del Talento

Questo sabato non mancate alla presentazione del primo progetto Edu di Ocarina che si tiene presso il Triennale Design Museum. Si intitola La Valigia del Talento. Storie segrete di bambini prodigio ed è il nuovo progetto audio di Ocarina con finalità educativa che ha l’obiettivo di stimolare la conoscenza nei bambini di nozioni storiche, culturali e linguistiche in maniera spontanea e coinvolgente.

Per l’occasione l’attore Luca Scarlini racconterà improvvisando, le avventure di alcuni bambini diventati famosi in tutto il mondo e in tutte le epoche: Mozart, Tiziano e Maria Gaetana Agnesi, la prima donna nella storia europea a insegnare matematica in una Università. A partire dalle 15.30, si svolgeranno tre repliche: in italiano alle 15.30 e alle 16.30, in inglese alle 16.00. La durata di ciascuna replica è di circa 25 minuti.

L’evento è rivolto ai bambini dai 4 anni in su, è gratuito ed è organizzato nell’ambito della Mostra Giro Giro Tondo. Design for Children presso la quale Ocarina rimarrà esposta fino al 28 febbraio 2018. Se decidete di partecipare vi consigliamo di visitare anche la Mostra, tutta centrata sul mondo dell’infanzia: dai mobili ai giochi, dall’animazione agli spazi educativi e tanto altro ancora pensato e realizzato per i più piccoli. Sicuramente la sezione dedicata alla storia del giocattolo affascinerà i vostri bambini che potranno divertirsi grazie ad un allestimento “pop” e ludico, con postazioni interattive pensate per un pubblico giovane.

Per partecipare alla performance de La Valigia del Talento occorre prenotare scrivendo a tdmkids@triennale.org

Il fine settimana di Ocarina #59 BookCity Milano

Questo fine settimana torna la nuova edizione di BookCity Milano con un programma ricco di incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari, tutti dedicati alla lettura come esperienza di valore.

Tra gli oltre 1000 eventi proposti, molti sono dedicati ai più piccoli. Di seguito vi proponiamo un guida veloce degli appuntamenti adatti ai bambini in età pre scolare.

Si inizia già giovedì 16, alle 18.00, presso l’Oasi del Piccolo Lettore, con l’incontro Gattobrutto e la sua illustratrice, una lettura e laboratorio di disegno per bambini che amano i gatti brutti tanto quelli belli, a cura dell’illustratrice Silvia Oriana Colombo. (Per bambini dai 3 anni in su). 

Gli appuntamenti continuano venerdì 17 alle 10,00, presso il Circolo della Letteratura e delle Arti di Milano, con Le favole nell’antico Egitto tra animali parlanti e magia. Letture, approfondimenti e gioco (3-6 anni).
Nel pomeriggio, alle 17,30 presso la Giocomotiva di via Zocchi, non perdetevi invece  Ninne Nanne per dire sogniamo (2 -6 anni): si parla di Ninniamo, la prima antologia che offre tanti spunti per ninne nanne, in cui vengono esaltate le qualità terapeutiche del canto più antico del mondo usato per accompagnare i bambini al sonno. Alla lettura delle ninne nanne segue un laboratorio sulle emozioni, con Dome Bulfaro e Francesca Genti

Sabato 18 la giornata inizia presso la Biblioteca Zara con Mamma lingua: letture dal mondo: letture ad alta voce e canti per bambini da 2 a 6 anni in italiano, spagnolo e arabo. In biblioteca è esposta la mostra Mamma Lingua: 127 libri per bambini in età prescolare nelle principali lingue straniere parlate a Milano.
Alle 10,30, presso il Teatro del Buratto in Maciachini,
  è in programma il laboratorio Diventa protagonista di una favola (dai 3-6 anni) a cura della piccola casa editrice MyBoo srl. In un mondo in cui si legge sempre meno, la missione di MyBoo è rendere il libro un oggetto vicino al bambino, fatto su misura per lui, in modo da trasmettergli la passione e il piacere della lettura.
Alle 14,30, sempre presso il Teatro del Buratto, si tiene Burattinando nel paese Chenonsai (3-12 anni). L’autrice Mirella Bolondi, l’illustratrice Francesca Drusian e la curatrice Chiara Bezzi racconteranno il libro Nel paese Chenonsai, attraverso la magia del teatro in miniatura. Nell’arco dell’intero pomeriggio si susseguiranno le drammatizzazioni con i burattini e i laboratori gratuiti creativi finalizzati alla creazione di “burattini a dita” in pannolenci con i personaggi della storia.
Alle 15,30 presso Accademia di Musica piccoli Mozart i bambini saranno invitati ad un viaggio sonoro particolare Alla scoperta degli strumenti musicali (4-10 anni): come può “suonare” un libro? Durante le tappe del viaggio verranno presentati alcuni strumenti musicali con esecuzioni dal vivo. Pianoforte e batteria,  violino e voce, flauto e chitarra da ascoltare e vedere da vicino e…anche da provare! 

La nostra selezione degli eventi per bambini piccoli a Bookcity si conclude domenica 19 alle 16,30 con Giochiamo a imparare la musica, il laboratorio musicale di Andrea Cappellari che si terrà presso il Magazzino Musica – MaMu. L’iniziativa si pone l’obiettivo di introdurre progressivamente il giovane pubblico nel mondo musicale, in forma ludica, coinvolgente e alla portata di tutti.

Per conoscere il calendario completo e aggiornato consultare il sito ufficiale di BookCity Milano. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito; per alcuni è prevista un’iscrizione anticipata.

Il fine settimana di Ocarina #58 Teatro per Ragazzi – Teatro di Figura Perugia Tieffeu

Ha preso il via da qualche settimana la stagione di Teatro per Ragazzi al Teatro di Figura Perugia Tieffeu. Giunta alla V edizione, la rassegna prevede un ricco cartellone di spettacoli domenicale che si articolerà in due parti, la prima con 6 appuntamenti da ottobre a dicembre 2017 e la seconda da gennaio ad aprile 2018. Gli spettacoli in programma sono allestiti prevalentemente con l’utilizzo di burattini, marionette, ed attori, e attingono e reinterpretano le fiabe tradizionali,  tra le più conosciute ed apprezzate dai bambini, quali:  “Cappuccetto Rosso”, Robin Hood, la Spada nella roccia ecc. 

Nato 26 anni fa, il teatro Tieffeu  rappresenta un punto di riferimento nazionale ed internazionale per il teatro di figura. La sua storia ha inizio molto prima, nel 1976 con la costituzione di un primo nucleo di compagnia teatrale che raccoglie l’eredità di alcune esperienze italiane di tradizione, ma soprattutto continua il lavoro di un maestro polacco vissuto per molti anni a Perugia, Roman Ukleja. 

Le rappresentazioni che vengono proposte dal Tieffeu sono curate dalle maggiori compagnie teatrali italiane del settore e diffuse nei Circuiti di Teatro per Ragazzi. Parallelamente alle rassegne vengono, inoltre, proposti tutto l’anno Laboratori per bambini e ragazzi dai 4 agli 10 anni. 

Per chi si trovasse ad assistere ad uno degli spettacoli in programma, consigliamo di visitare il Museo delle marionette della famiglia Mirabassi, che si trova nello stesso complesso del Teatro e che espone con una selezione di figure (marionette, burattini e pupazzi) realizzate per la compagnia teatrale Tieffeu dagli anni ’70 ai giorni nostri.

Ecco ora i prossimi appuntamenti in programma:
Domenica 12 novembre alle 17,30 è in programma uno spettacolo particolarmente adatto ad un pubblico pre scolare, dal titolo il Topolino che scoprì il mondo. E’ la storia molto semplice del curioso topolino Amerigo, che ha sempre vissuto sottoterra insieme alla sua famiglia e che un giorno diventato grande decide di avventurarsi fuori dalla sua tana per conoscere quello che c’è sulla terra. Inizierà cosi un viaggio alla scoperta del mondo. Un viaggio divertente e popolato da tanti incontri straordinari…il sole, la luna, i fiori. Ognuno di loro avrà qualcosa da raccontare ad Amerigo. Gli elementi naturali, diventeranno i protagonisti di questa storia che servirà al piccolo e simpatico protagonista, Amerigo, a scoprire il mondo ma anche e soprattutto se stesso e quindi a superare le proprie paure. Il racconto è liberamente tratta dalla favola di Etienne Delessert e viene messa in scena dal  Teatrombria, attraverso un ritmo burattinesco dei pupazzi e la magia del teatro delle ombre. 

Fino al 3 dicembre gli spettacoli continueranno ogni domenica:
Domenica 19 novembre alle 17,30, la compagnia I Guardiani dell’Oca presenta Robin Hood nel castello di Nottingham
Domenica 26 novembre alle ore 17,30 Compagnia Instabile Quick presenta Le Case del bosco
Domenica 3 dicembre alle ore 17,30 Habanera presenta Codamozza il Gatto

Il fine settimana di Ocarina #57 Segni New Generations festival – Mantova

Si conclude domenica 5 novembre a Mantova Segni New Generations, il festival internazionale d’arte e di teatro per l’infanzia.
Per 8 giorni artisti di vari paesi d’Europa e del mondo si danno appuntamento in città per spettacoli, laboratori, percorsi d’arte e performance che mescolano tra loro musica, pittura, recitazione, danza e scultura e che sono rivolti in modo particolare a un pubblico d’età compresa tra i 18 mesi e i 18 anni! 

Nato 12 anni fa per far avvicinare i più piccoli al mondo artistico, il Festival ha saputo trasformarsi ed evolversi così come i tempi e le tendenze. Oggi il New Generations è dedicato al mondo delle scuole, delle famiglie e a tutti coloro che amano il teatro, la ricerca e i linguaggi delle arti.

Il programma prevede oltre trecento eventi che si tengono nelle più belle location della città di Mantova. Palazzo Ducale, Teatro Bibiena, Sala delle Cappuccine, Palazzo Te, Palazzo Broletto e molti altri spazi della città che si trasformano per l’occasione in luoghi di teatro tutti da scoprire. 

Ogni anno il festival è rappresentato da un animale che, disegnato dai più grandi artisti – gli scorsi anni da Altan, Bergonzoni, Sanna, Moretti – diventa il simbolo dell’edizione, dando vita ad un’operazione artistica che coinvolge oltre 5.000 partecipanti da tutta Italia.
Protagonista dell’edizione 2017 è la chiocciola, disegnata dalla cantante Giorgia. Simbolo della lentezza e della costanza, la
 chiocciola, con il suo guscio a forma di spirale, rimanda anche all’idea di evoluzione costante: parte da un punto per allargarsi, crescere, accogliere. 

Lentezza, consapevolezza e incontro sono quindi le parole chiave che quest’anno accomunano le esperienze a teatro, i momenti ludici, i laboratori.

Attorno al concetto di tempo che si dilata e cambia a seconda di come lo viviamo gioca lo spettacolo Un Giorno, messo in scena dal Teatro all’Improvviso da lunedì 30 ottobre a domenica 5 novembre, presso il Teatro San Leonardo.

Da non perdere anche sabato 4 domenica 5 novembre il viaggio lento a tempo di musica fra i miti che hanno ispirato Il Signore degli Anelli: presso il il Teatro Bibiena si terrà Il Ritmo della Norvegia fra note e miti boreali grazie ai musicisti Paolo Bonati, Roberto Dani e all’attrice Sara Zoia.

E ancora viaggi ma in bicicletta e controvento la storia di emancipazione di Alfonsina Strada raccontata in Ruote Rosa. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro-Residenza Initinere e va in in scena al Centro Contardo Ferrini sabato 4 e domenica 5 novembre.

Per le famiglie il tempo rallenta e si fa scoperta alla Chiocciolateca nel Palazzo dei Bambini in piazza Alberti animato dalla didattica del Parco del Mincio con Alkèmica, tutti i giorni da mercoledì 1 a domenica 5 dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.

Il Programma prevede tantissimi altri appuntamenti pensati per diverse fasce di età. 

Qui è possibile consultare l’elenco degli spettacoli, eventi e incontri esauriti e ancora disponibili… in costante aggiornamento! 

Il fine settimana di Ocarina #56 Un brutto anatroccolo – Fiabe d’autunno

Sta riscuotendo un grande successo  “Fiabe d’autunno”, rassegna di spettacoli teatrali per tutta la famiglia, che si tengono ogni fine settimana all’interno dello splendido Orto Botanico di Napoli.  Un’iniziativa che è stata molto apprezzata dai bambini tanto che tutti gli appuntamenti in programma fino ad oggi hanno registrato il tutto esaurito.

Giunta alla 22° edizione, Fiabe d’autunno è gestita da I Teatrini, associazione fondata nel 1991, e attiva a Napoli e sul territorio nazionale che propone propone vari titoli selezionati tra i capolavori della letteratura per l’infanzia. Tutti gli appuntamenti sono in collaborazione con l’Università degli Studi “Federico II“, per la direzione artistica di Giovanna Facciolo.

A partire da questo fine settimana fino al 12 novembre, data in cui si concluderà l’intera rassegna, andrà in scena una delle fiabe più famose di  H. C. Andersen “Un brutto Anatroccolo”. Lo spettacolo è consigliato ai bambini tra i 5 ed i10 anni ed è itinerante. L’Orto Botanico diventerà quindi il teatro di incontri e di scontri di un brutto anatroccolo che non sa di esser cigno, che si mette in cammino per sfuggire ad un mondo ristretto di cortili e animali che può vederlo soltanto come brutto e anatroccolo.Tra beffe e beccate, paure e cacciate, incontrerà personaggi buffi, ottusi e presuntuosi, che subito gli fanno capire come gira il mondo per uno come lui. Fino a che un bel giorno si ritrova nell’acqua a guardarsi stupito. Assomiglia a due cigni che gli nuotano accanto….

Se siete interessati vi consigliamo di prenotare il prima possibile telefonando allo 081 0330619. Lo spettacolo inizierà alle ore 11. il costo del biglietto è di 7 euro.