Free ShipmentWarranty 24 monthsMade in Italy

The Pond

Il fine settimana di Ocarina #62 Firenze Light Festival

L’8 dicembre Firenze torna ad accendersi con il “F-Light”, il  Firenze Light Festival che per un mese rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento, dislocato in oltre 15 luoghi, propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri.

Quest’anno il fil-rouge della manifestazione sarà la parola frontiere, intese come orizzonti e limiti, sia in senso fisico che metafisico. Ma anche in senso di sfide, come quella di connettere presente e passato, città e popoli lontani tra loro. 

La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e facendoci scoprire e valorizzare il passato.

Il Festival come di consueto prenderà il via con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, prenderanno vita i principali eventi di F-Light. 

Tra i video -mapping più ad effetto che sicuramente affascineranno anche i più piccoli, quello su Ponte Vecchio, realizzato da IED, Istituto Europeo di Design che nelle edizioni 2015 e 2016 è stato fotografato da decine di migliaia di persone. Icona di Firenze e del Rinascimento, il Ponte vecchio diventerà la tela su cui – con il patrocinio di UNHCR – la città di Firenze intende generare una riflessione sul tema delle migrazioni, ponendo l’attenzione sulla crisi globale dei rifugiati. 

Sempre a cura di IED torna  “Dimora Luminosa”, che illuminerà la facciata della Basilica di Santo Spirito, in Oltrarno, con le opere dei partecipanti alla open call lanciata dall’Istituto fiorentino. Oltre 200 gli elaborati raccolti, una quindicina le realtà cittadine coinvolte, dagli asili nido ai centri anziani: il più giovane autore ha 8 mesi, il più anziano 100 anni*. In programma anche un evento speciale, il prossimo 13 dicembre, con la live performance del visual designer fiorentino Simone Massoni, illustratore del New Yorker, che per l’occasione “disegnerà” sulla Basilica. Musica a cura di Associazione Culturale Lungarno con Dj Tomo.

Per i più piccoli consigliamo di fare un passaggio presso la Basilica di San Lorenzo sulla cui facciata sarà proiettato un racconto fantastico: una fiaba silenziosa, dove passato e presente convivono. Protagonisti giganteschi balene e dirigibili, in un Nord idealizzato e lontano. E poi uccelli, animali, insetti, edifici, paesaggi, tracce, un flusso metafisico di giganti sospesi nei mari e nei cieli. A cura di MBVision con Animation Lights Project e ISIA.

La manifestazione prevede anche tanti appuntamenti speciali, incontri e attività. Per i bambini sono in programma i “laboratori allo specchio”, un viaggio in sei tappe tra esperimenti e sorprese legati alla luce, scienza e tecnologia, a cura di LENS – Laboratorio Europeo per la Spettroscopia Non-Lineare.

Qui è possibile trovare il programma completo degli eventi.

by admin in Uncategorized

Oggi Ocarina ascolta #61 Another Brick in the Wall – Pink Floyd

Ci avviciniamo alla fine dell’anno e noi vogliamo ricordare una delle pietre miliari del rock, i Pink Floyd che nel 2017 hanno festeggiano i 50 anni dall’uscita del loro primo album. 

Per l’occasione abbiamo scelto di ascoltare Another Brick in the Wall, uno dei brani più famosi della band britannica che parla di infanzia e che piace molto ai giovani di ieri e di oggi. 

Contenuto nell’album The Wall, pubblicato nel 1979, il brano fa una denuncia delle condizioni di vita degli studenti delle scuole inglese, in quel periodo fortemente repressive e omologanti.  Una condizione per fortuna superata anche se il dibattito su quale sia l’educazione scolastica più giusta è ancora aperta e anzi molto in voga negli ultimi tempi.

A chi da ragazzino non è mai successo  di immedesimarsi almeno un po’ con gli studenti di Another Brick in the WallDi sognare ad occhi aperti di ribellarsi agli insegnati, di alzarsi dal banco di scuola e scappare…

Ed è proprio quello che avviene nel video della canzone: gli studenti gettano via le maschere, tolgono le divise tutte uguali, si alzano in piedi lasciando i loro banchi vecchi, afferrano asce e martelli e cominciano a rompere tutto, anche il muro!

Buona visione!

by admin in Uncategorized

Il fine settimana di Ocarina #61 Aspettando Natale con le fiabe di Ocarina

Anche questo fine settimana non perdetevi l’evento di Ocarina alla Triennale di Milano! Domenica 3 dicembre dalle 11,00 alle 12,30 vi aspettiamo per le nostre letture Aspettando Natale con le fiabe di Ocarina,  un’iniziativa pensata per i bambini più piccoli dai 2 ai 6 anni ma che piacerà sicuramente a tutti gli amanti delle fiabe, grandi e piccini. Le letture si terranno presso la sezione didattica del Triennale Design Museum, nell’ambito della mostra Giro Giro Tondo. Design for Children, aperta fino al 18 febbraio.

Per l’occasione l’attrice Anna Serena leggerà 5 fiabe:

I tre porcellini, I musicanti di Brema, il lupo e i sette capretti,  e il racconto campano Smalto dipinto.

In anteprima anche Mastro gelo, la nuova favola natalizia scritta e prodotta da OcarinaSound. Una grande avventura che parla dell’arrivo dell’inverno e dei preparativi per il Natale, affrontando temi ecologisti: i cambiamenti climatici, l’importanza del freddo, la bellezza dell’inverno…e molto altro ancora.

Mastro gelo, insieme ad altri brani natalizi si trovano all’interno della nuova Ocarina Xmas Edition  recentemente presentata. Dedicata al Natale, la nuova Ocarina Xmas contiene due canzoni originali e quattro fiabe in quattro lingue diverse per rilassarsi ed entrare nel clima di festa.

by admin in Uncategorized

Oggi Ocarina ascolta #60 Ti Fa Stare Bene – Caparezza

E’ scoppiato in questi giorni un nuovo tormentone musicale e questa volta ne siamo più felici del solito! Si intitola Ti Fa Stare Bene ed è il nuovo singolo di Caparezza, tornato dopo tre anni di assenza per la gioia di tutti i suoi fans.

ll brano è stato rilasciato in contemporanea con il nuovo album di inediti dell’artista pugliese “Prisoner 709”, pubblicato un mese fa. Se ad un primo ascolto il motivetto allegro fa apparire il pezzo come leggero e frivolo, prestando attenzione al testo si scopre una essenza più dura e schietta.

Con ”Ti Fa Stare bene”  Caparezza fa una critica alla società che ci costringe a continui “travestimenti” facendo inciampare l’uomo in una sorta di baratro dove prima o poi nemmeno lui stesso riuscirà a risalire e a riconoscersi. L’unica salvezza da questa “maschera” è l’evasione… liberarsi di tutto quello che la nostra stessa vita ci impone…. Il messaggio è ancor più significativo se rivolto ai bambini che si affacciano alla vita sociale e un motivo di riflessione anche per l’approccio educativo dei genitori.

Ed è proprio pensando ai più piccoli e a come il vero antidoto alla tristezza sia il gioco e l’inaspettato che l’artista pugliese ha scelto di far cantare il ritornello del suo singolo ad un coro di bambini, più precisamente il coro dei Rumori Bianchi di Molfetta, la sua città natale.

Il 17 scorso è iniziato il tour del cantautore. Se desiderate assistere ad un suo live, magari insieme alle vostre famiglie, nei prossimi giorni lo potete trovare qui:

  • 28 novembre – Napoli, Palapartenope
  • 29 novembre – Roma, Palalottomatica
  • 1 dicembre – Montichiari (Bs), PalaGeorge
  • 2 dicembre – Padova, Kioene Arena
  • 6 dicembre – Milano, Mediolanum Forum
  • 7 dicembre – Torino, Pala Alpitour

Intanto vi lasciamo con il bel videoclip  “Ti Fa Stare bene”, , diretto da Fabrizio Conte e prodotto da Videoproject

by admin in Uncategorized

Il fine settimana di Ocarina #60 Presentazione live de La Valigia del Talento

Questo sabato non mancate alla presentazione del primo progetto Edu di Ocarina che si tiene presso il Triennale Design Museum. Si intitola La Valigia del Talento. Storie segrete di bambini prodigio ed è il nuovo progetto audio di Ocarina con finalità educativa che ha l’obiettivo di stimolare la conoscenza nei bambini di nozioni storiche, culturali e linguistiche in maniera spontanea e coinvolgente.

Per l’occasione l’attore Luca Scarlini racconterà improvvisando, le avventure di alcuni bambini diventati famosi in tutto il mondo e in tutte le epoche: Mozart, Tiziano e Maria Gaetana Agnesi, la prima donna nella storia europea a insegnare matematica in una Università. A partire dalle 15.30, si svolgeranno tre repliche: in italiano alle 15.30 e alle 16.30, in inglese alle 16.00. La durata di ciascuna replica è di circa 25 minuti.

L’evento è rivolto ai bambini dai 4 anni in su, è gratuito ed è organizzato nell’ambito della Mostra Giro Giro Tondo. Design for Children presso la quale Ocarina rimarrà esposta fino al 28 febbraio 2018. Se decidete di partecipare vi consigliamo di visitare anche la Mostra, tutta centrata sul mondo dell’infanzia: dai mobili ai giochi, dall’animazione agli spazi educativi e tanto altro ancora pensato e realizzato per i più piccoli. Sicuramente la sezione dedicata alla storia del giocattolo affascinerà i vostri bambini che potranno divertirsi grazie ad un allestimento “pop” e ludico, con postazioni interattive pensate per un pubblico giovane.

Per partecipare alla performance de La Valigia del Talento occorre prenotare scrivendo a tdmkids@triennale.org

by admin in Uncategorized

La Valigia del Talento. Storie segrete di bambini prodigio – il primo progetto Edu firmato OcarinaSound

In arrivo nuovi ed esclusivi contenuti audio di Ocarina, questa volta con una finalità educativa, rivolti ai bambini in età scolare e alle loro famiglie.
Si tratta di storie registrate in tre lingue che raccontano la vita di 4 enfants prodige e dei loro viaggi, attraverso aneddoti ed esperienze.
Il nuovo progetto che si intitola La Valigia del Talento. Storie segrete di bambini prodigio sarà presentato domenica 25 novembre a Milano, presso la la sezione didattica del Triennale Design Museum ed ha l’obiettivo di stimolare la conoscenza nei bambini di nozioni storiche, culturali e linguistiche in maniera spontanea e coinvolgente anche attraverso suoni e musiche dell’epoca. La realizzazione dei contenuti in italiano, inglese e francese vuole inoltre aiutare a sviluppare l’orecchio linguistico e stimolare il naturale apprendimento delle lingue divertendosi.

Il progetto è stato curato da OcarinaSound da un soggetto di Luca Scarlini,  storico dello spettacolo e autore conosciuto in Italia e all’estero, in collaborazione con Bloom-la radio des enfants, realtà parigina che sviluppa contenuti audio con format innovativi, e Storynory il più importante produttore indipendente inglese che da oltre 15 anni realizza audio fiabe per la prima infanzia.

Istrionico improvvisatore, Scarlini ha scritto e raccontato in esclusiva per Ocarina le vite di bambine e bambini vissuti in diverse epoche storiche e famosi in tutto il mondo, soffermandosi sulle loro esperienze e le loro avventure. Un punto di vista quindi capace di rendere questi personaggi più vicini e simili a noi, pur nella loro straordinaria talentuotosità:

  • Wolfgang Amadeus Mozart, a otto anni viaggia in Italia, dà concerti, scrive sinfonie, scopre la bellezza del cantabile italiano e si innamora delle capriole di Arlecchino;
  • Umm Kulthum, massima cantante araba del Novecento, a otto anni viene vestita dal padre in abiti maschili, per poterla far cantare ai matrimoni e nelle cerimonie sul delta del Nilo; non riprenderà i suoi abiti finché non avrà diciotto anni, al Cairo, come racconta il romanzo di Selim Nassib, “Ti ho amato per la tua voce”.
  • Maria Gaetana Agnesi, milanese, a metà settecento è la prima donna in Europa a insegnare matematica a Bologna. Da bambina parla in greco, in ebraico e dà lezioni di poesia, viaggia subito per l’Europa.
  • Tiziano, nelle montagne del Cadore, a sei anni, con colori ottenuti spremendo il succo di erbe e fiori, dipinge l’immagine della Madonna sui muri della casa paterna.

Da sempre impegnato nella promozione dell’arte e della cultura fin dall’infanzia, Luca Scarlini parla dei bambini prodigio ponendo l’attenzione non tanto sulla loro fama, ma sulla loro vita disagiata, fatta spesso di sofferenze e imposizioni da parte di famigliari o insegnati. “Così come si può ascoltare nelle storie della Valigia del Talento – sostiene l’autore fiorentino- gli enfant prodige vengono ammirati da tutti ma spesso non sono bambini felici: in questa prospettiva il talento è un dono o un problema?”

Negli anni Scarlini ha realizzato molti progetti audio, raccontando favole, in radio, nelle scuole, nei teatri, anche se ci tiene a ribadire che le sue narrazioni sono destinate a tutti, non solo ai bambini: “Non mi piace fare distinzioni tra pubblico adulto e giovane perché penso che semplicemente ognuno interpreta e recepisce le storie in maniera diversa. Sicuramente i bambini sono sono una categoria umana che può sorprenderti, fuori dagli schemi. E’ seducente sedurre un pubblico di bambini”.

Il prossimo 25 novembre presso il Triennale Design Museum sarà Luca Scarlini a raccontare le storie delle Valigia del Talento, mettendo in scena una performance  adatta ai bambini ma anche alle loro famiglie. L’evento è realizzato nell’ambito della Mostra Giro Giro Tondo. Design for Children, presso la quale Ocarina è esposta, e si terrà all’interno nella suggestiva cornice della Balena di Pinocchio.
A partire dalle 15.30, si svolgeranno tre repliche: in italiano alle 15.30 e alle 16.30, in inglese alle 16.00. La durata di ciascuna replica è di circa 25 minuti.
L’ingresso è gratuito, con prenotazione obbligatoria a 
tdmkids@triennale.org

by admin in Uncategorized

Oggi Ocarina ascolta #59 Back in Black – AC/DC

Oggi vogliamo omaggiare Malcon Young, storico chitarrista degli AC/DC, scomparso sabato scorso dopo una lunga malattia. Abbiamo scelto una versione ninna nanna di Back in Black, grande classico dell’hard rock pubblicato nel 1980 dalla band australiana e rielaborato dalla compagnia americana  Rockabye Baby . Nata nel 2006, quest’ultima ha prodotto più di 50 compilation di lullabies, riproponendo in versione riadattata i grandi successi della storia del rock.  Di Rockbye baby e delle sue belle ninna nanne ne abbiamo parlato in un nostro posto su The Pond qualche tempo fa.

Tantissimi in questi giorni hanno reso omaggio a Malcolm Young, dai Foo Fighter che hanno messo in scena un grandioso tributo a città del Messico, ai Guns’n’ Roses durante il concerto di Sacramento in California. Moltissimi anche i messaggi e i ricordi condivisi dai fans sui social network.

Noi vi proponiamo questa bellissima e insolita versione strumentale di Back in Black che spogliata degli assoli di chitarra e delle rullate, diventa una ninna nanna, perfetta per conciliare il sonno dei più piccoli.

https://www.youtube.com/watch?v=c1BA6TZt3ME

by admin in Uncategorized

Il fine settimana di Ocarina #59 BookCity Milano

Questo fine settimana torna la nuova edizione di BookCity Milano con un programma ricco di incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari, tutti dedicati alla lettura come esperienza di valore.

Tra gli oltre 1000 eventi proposti, molti sono dedicati ai più piccoli. Di seguito vi proponiamo un guida veloce degli appuntamenti adatti ai bambini in età pre scolare.

Si inizia già giovedì 16, alle 18.00, presso l’Oasi del Piccolo Lettore, con l’incontro Gattobrutto e la sua illustratrice, una lettura e laboratorio di disegno per bambini che amano i gatti brutti tanto quelli belli, a cura dell’illustratrice Silvia Oriana Colombo. (Per bambini dai 3 anni in su). 

Gli appuntamenti continuano venerdì 17 alle 10,00, presso il Circolo della Letteratura e delle Arti di Milano, con Le favole nell’antico Egitto tra animali parlanti e magia. Letture, approfondimenti e gioco (3-6 anni).
Nel pomeriggio, alle 17,30 presso la Giocomotiva di via Zocchi, non perdetevi invece  Ninne Nanne per dire sogniamo (2 -6 anni): si parla di Ninniamo, la prima antologia che offre tanti spunti per ninne nanne, in cui vengono esaltate le qualità terapeutiche del canto più antico del mondo usato per accompagnare i bambini al sonno. Alla lettura delle ninne nanne segue un laboratorio sulle emozioni, con Dome Bulfaro e Francesca Genti

Sabato 18 la giornata inizia presso la Biblioteca Zara con Mamma lingua: letture dal mondo: letture ad alta voce e canti per bambini da 2 a 6 anni in italiano, spagnolo e arabo. In biblioteca è esposta la mostra Mamma Lingua: 127 libri per bambini in età prescolare nelle principali lingue straniere parlate a Milano.
Alle 10,30, presso il Teatro del Buratto in Maciachini,
  è in programma il laboratorio Diventa protagonista di una favola (dai 3-6 anni) a cura della piccola casa editrice MyBoo srl. In un mondo in cui si legge sempre meno, la missione di MyBoo è rendere il libro un oggetto vicino al bambino, fatto su misura per lui, in modo da trasmettergli la passione e il piacere della lettura.
Alle 14,30, sempre presso il Teatro del Buratto, si tiene Burattinando nel paese Chenonsai (3-12 anni). L’autrice Mirella Bolondi, l’illustratrice Francesca Drusian e la curatrice Chiara Bezzi racconteranno il libro Nel paese Chenonsai, attraverso la magia del teatro in miniatura. Nell’arco dell’intero pomeriggio si susseguiranno le drammatizzazioni con i burattini e i laboratori gratuiti creativi finalizzati alla creazione di “burattini a dita” in pannolenci con i personaggi della storia.
Alle 15,30 presso Accademia di Musica piccoli Mozart i bambini saranno invitati ad un viaggio sonoro particolare Alla scoperta degli strumenti musicali (4-10 anni): come può “suonare” un libro? Durante le tappe del viaggio verranno presentati alcuni strumenti musicali con esecuzioni dal vivo. Pianoforte e batteria,  violino e voce, flauto e chitarra da ascoltare e vedere da vicino e…anche da provare! 

La nostra selezione degli eventi per bambini piccoli a Bookcity si conclude domenica 19 alle 16,30 con Giochiamo a imparare la musica, il laboratorio musicale di Andrea Cappellari che si terrà presso il Magazzino Musica – MaMu. L’iniziativa si pone l’obiettivo di introdurre progressivamente il giovane pubblico nel mondo musicale, in forma ludica, coinvolgente e alla portata di tutti.

Per conoscere il calendario completo e aggiornato consultare il sito ufficiale di BookCity Milano. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito; per alcuni è prevista un’iscrizione anticipata.

by admin in Blog, Eventi

Oggi Ocarina ascolta #58 Mastro Geppetto – Edoardo Bennato

Oggi ci ascoltiamo Mastro Geppetto, un bellissimo inedito recentemente presentato da Edoardo Bennato, adatto ai grandi ma sicuramente anche ai più piccoli. Il nuovo brano, pubblicato a 40 anni dall’uscita di Burattino senza fili, noto concept album del rocker napoletano, reinterpreta in chiave moderna e in maniera ironica uno dei personaggi più cari a tutti i bambini, Geppetto.
“In lui vedo un pensionato rimasto solo, che trova in Pinocchio qualcuno con cui parlare” ha spiegato Bennato nel corso del suo ultimo show a Webnotte, in cui ha presentato per la prima volta la canzone.
Geppetto, quindi si va aggiungere agli altri personaggi con cui Bennato 
ha rappresentato il mondo di buoni e cattivi, sbeffeggiando potenti e arroganti per poi inneggiare alla forza della gente umile.

Inossidabile rocker e amatissimo da tutti gli italiani,  Edoardo Bennato, questo novembre, accenderà i palchi di molti audiorium con le sue storie a ritmo di blues e rock. Qui potete le date del suo tour. 

Intanto vi lasciamo con il video live di presentazione di Mastro Geppetto.
Buon divertimento!

by admin in Uncategorized

Il fine settimana di Ocarina #58 Teatro per Ragazzi – Teatro di Figura Perugia Tieffeu

Ha preso il via da qualche settimana la stagione di Teatro per Ragazzi al Teatro di Figura Perugia Tieffeu. Giunta alla V edizione, la rassegna prevede un ricco cartellone di spettacoli domenicale che si articolerà in due parti, la prima con 6 appuntamenti da ottobre a dicembre 2017 e la seconda da gennaio ad aprile 2018. Gli spettacoli in programma sono allestiti prevalentemente con l’utilizzo di burattini, marionette, ed attori, e attingono e reinterpretano le fiabe tradizionali,  tra le più conosciute ed apprezzate dai bambini, quali:  “Cappuccetto Rosso”, Robin Hood, la Spada nella roccia ecc. 

Nato 26 anni fa, il teatro Tieffeu  rappresenta un punto di riferimento nazionale ed internazionale per il teatro di figura. La sua storia ha inizio molto prima, nel 1976 con la costituzione di un primo nucleo di compagnia teatrale che raccoglie l’eredità di alcune esperienze italiane di tradizione, ma soprattutto continua il lavoro di un maestro polacco vissuto per molti anni a Perugia, Roman Ukleja. 

Le rappresentazioni che vengono proposte dal Tieffeu sono curate dalle maggiori compagnie teatrali italiane del settore e diffuse nei Circuiti di Teatro per Ragazzi. Parallelamente alle rassegne vengono, inoltre, proposti tutto l’anno Laboratori per bambini e ragazzi dai 4 agli 10 anni. 

Per chi si trovasse ad assistere ad uno degli spettacoli in programma, consigliamo di visitare il Museo delle marionette della famiglia Mirabassi, che si trova nello stesso complesso del Teatro e che espone con una selezione di figure (marionette, burattini e pupazzi) realizzate per la compagnia teatrale Tieffeu dagli anni ’70 ai giorni nostri.

Ecco ora i prossimi appuntamenti in programma:
Domenica 12 novembre alle 17,30 è in programma uno spettacolo particolarmente adatto ad un pubblico pre scolare, dal titolo il Topolino che scoprì il mondo. E’ la storia molto semplice del curioso topolino Amerigo, che ha sempre vissuto sottoterra insieme alla sua famiglia e che un giorno diventato grande decide di avventurarsi fuori dalla sua tana per conoscere quello che c’è sulla terra. Inizierà cosi un viaggio alla scoperta del mondo. Un viaggio divertente e popolato da tanti incontri straordinari…il sole, la luna, i fiori. Ognuno di loro avrà qualcosa da raccontare ad Amerigo. Gli elementi naturali, diventeranno i protagonisti di questa storia che servirà al piccolo e simpatico protagonista, Amerigo, a scoprire il mondo ma anche e soprattutto se stesso e quindi a superare le proprie paure. Il racconto è liberamente tratta dalla favola di Etienne Delessert e viene messa in scena dal  Teatrombria, attraverso un ritmo burattinesco dei pupazzi e la magia del teatro delle ombre. 

Fino al 3 dicembre gli spettacoli continueranno ogni domenica:
Domenica 19 novembre alle 17,30, la compagnia I Guardiani dell’Oca presenta Robin Hood nel castello di Nottingham
Domenica 26 novembre alle ore 17,30 Compagnia Instabile Quick presenta Le Case del bosco
Domenica 3 dicembre alle ore 17,30 Habanera presenta Codamozza il Gatto

by admin in Uncategorized